Sulla rotta dei trabaccoli

Regata velica d'altura internazionale

  • Home
  • Storia
  • Storia della regata

Storia della regata

Ritagli di stampa, cronache e foto, risultati e commenti, ci rimandano il profumo di una già lontana primavera, quella del 1985. La prima regata velica sull’antica “rotta dei trabaccoli” parte da Pesaro con 27 imbarcazioni. Ore, giorni, momenti di fraternità e di amicizia in terra istriana prima di un’avventurosa, memorabile traversata di ritorno con vento a 30 nodi e mare mosso. Dopo una “galoppata” di 14 ore, Pisaurum (skipper Carlo Alberini) è superata in extremis dalla riminese “Chica Boba” ma vince la regata per somma di punti. In alta classifica “Jamil” di Rinolfi, “Rossodisera” di Guidi. Un battesimo felice e un gran debutto per le vele pesaresi.

Maggio 1986 - Prendono il via per la 2a Pesaro-Rovigno 40 imbarcazioni. Sia all’andata che al ritorno numerosi ritiri (e rientri a motore) per mancanza di vento. In classifica un solo punto tra “Rossodisera” e “Calamity”: un duello in famiglia nella migliore tradizione.

Maggio 1987 - “Via” alla 3a ragata con 54 barche del medio e alto Adriatico. Successo di prestigio e organizzazione, folla enorme sui moli. A Rovigno i primi posti sono di “Chica Boba”, “Pisaurum”, “Pietra” e “Bliss” di Penserini. “Bliss” vola nella traversata del ritorno; è prima a Pesaro e vince la regata per somma di punti.

Maggio 1988 - 4a edizione, record di iscrizioni, e un trabaccolo portoghese in gara. Due aliscafi con 300 pesaresi al seguito della regata. Autentica impresa di “Rossodisera”, prima a Rovigno e prima anche a Pesaro con Giuliano Guidi al timone. Trionfo assoluto e di classe (C) davanti a “Calamity” di Ziccarelli e “Jamil” di Rinolfi, mentre in classe E la “Supernova” di Panicali precede “Bliss” di Penserini e “Cajenne” di Rossini.

Maggio 1989 - “Top” organizzativo per la 5a regata con festa del mare a Pesaro, due aliscafi per la crociera al seguito e 62 barche iscritte, ma con burrasca al momento del “via”: ne partono 52 e ben 29 rientrano nel corso della notte. A Rovigno ne arrivano 17. Dominio incontrastato di “Rimini-Rimini” che precede poi a Pesaro “Juno”, “Leon” e “Chica Boba II”.

Maggio 1990 - Con la novità dei catamarani, velisti famosi come Cino Ricci, velieri e “skooner” la 6a regata prende avvio con 55 barche, in una festa di folla e vele, seguita dalla motonave “Iris” con 400 croceristi pesaresi. Dopo la spettacolare traversata di “Elan 43” (poi squalificata) entra prepotentemente in scena “Leon” di Ziccarelli, seguita da “Chica Boba II” di Gasperini.

Maggio 1991 - La regata del 7° anno (44 barche in gara) è quella del fantastico record di “Juno” che raggiunge Rovigno in 8 ore e 35’. Ma nella traversata di ritorno è superato da “Vitesse” Robopac che vince la regata. “Vitesse” (skipper Morri) vince la coppa “Challenger” avendo compiuto due traversate dell’Adriatico con il tempo totale di 20 ore e 59 minuti: record assoluto.

Maggio 1992 - L’ 8a edizione (58 barche iscritte), è ispirata alla solidarietà con i profughi sfollati a Rovigno: ogni imbarcazione porta nella città istriana viveri e medicinali. Vince la coppa “Challenger” per due traversate dell’Adriatico in 27 ore e 24 minuti lo “Juno” (Vela Club Marano) skipper Mauri Bert.

Maggio 1993 - La 9a edizione all’insegna del bel tempo per 69 imbarcazioni iscritte. Il 3 Maggio nelle acque antistanti la Cattedrale di S. Eufemia la novità di un Match Race fra le prime due barche delle sette classi. La 9a edizione è vinta per il secondo anno consecutivo dal “Juno”, skipper Mauri Bert, con il tempo di 28 ore e 57 minuti.

Maggio 1994 - Regata del decimo anno: molta bonaccia e conseguenti ritiri. Delle 57 barche partite da Pesaro solo 5 tagliano il traguardo di Rovigno entro il limite delle 27 ore. Terza manche verso Pesaro: partono in 44 arrivano in 33. Vince “Toshiba”, skipper Edo Ziccarelli in 33 ore 58’ 40”.

Maggio 1995 - Iscritte alla 11a edizione 66 barche. Ne partono 55 e tutte, nonostante la bonaccia, arrivano in tempo utile a Rovigno. Forte vento, invece al ritorno verso Pesaro e vittoria di “Gaia Cube” (Capodistria) skipper Mitia Kosmina in 22 ore 57’37”, ma con il record della traversata in 9 ore 50’ da Rovigno a Pesaro.

Maggio 1996 - Iscritte alla 12a edizione 75 barche. Ne partono 69. Ottima e veloce traversata: “arrivo in massa. Vince “Gaia Legend” col tempo complessivo di 22 ore 15’30”. (Rovigno - Pesaro 8.33’!)

Maggio 1997 - Vince ancora “Gaia Legend” (tempo complessivo: 14 ore 40’7”). Seguono 55 barche che concludono felicemente la 13a regata Pesaro-Rovigno-Pesaro. Al seguito 100 croceristi a bordo di un aliscafo.

Maggio 1998 - Partite 54 imbarcazioni. Edizione tagliata in due dalla “Bora” che rinvia di una settimana il ritorno da Rovigno a Pesaro. Vince “Juno” (Olivieri) di Giulianova, primo assoluto in 26 ore 12’ sui 54 iscritti. Al seguito un aliscafo pieno di simpatizzanti.

Maggio 1999 - Edizione consacrata dal gemellaggio tra i porti delle due città adriatiche. Partono 55 barche. Splendida “performance” di “Le Monelle-Isa”, skipper Paolo Andreani che vince le due traversate in 25 ore 33’ e si aggiudica il “Challenger” da portare nel terzo millennio.

Maggio 2000 - Edizione del terzo millennio caratterizzata dal forte aumento di imbarcazioni dell’Alto Adriatico. In gara 64 barche. 1° assoluto “Viharnik”, skipper Dusan Puh, che compie le due traversate in 29 ore 59’ 5”.

Maggio 2001 - Partecipano 62 imbarcazioni alla 17a edizione: tempo buono e vento teso consentono l’arrivo notturno a quasi tutte le imbarcazioni. Si impone “Veliki Viharnik”, skipper Dusan Puh, che stabilisce il nuovo record della traversata in 7 ore e 40’, aggiudicandosi per il secondo anno il “Challenger” in 19 ore, 46’, 10’’

Maggio 2002 - Sulle rotte del tempo che si incrociano con quelle del mare, la Lega Navale di Pesaro, (fondata nel 1902) compie cento anni e li festeggia insieme alla diciottesima edizione della Pesaro-Rovigno nel maggio 2002. Al “via” ben 68 barche e “Moonshine” di Edo Ziccarelli, primo nelle due traversate, si aggiudica il premio “challenger’. Compleanni così prestigiosi come il centesimo della Lega Navale pesarese e il diciottesimo della Pesaro-Rovigno hanno meritato una sontuosa cerimonia di premiazione nel salone Metaurense di Palazzo ducale, con il Prefetto e numerose autorità civili e militari.

Maggio 2003 - La 19a edizione vede la partecipazione record di 80 imbarcazioni con la presenza del trabaccolo “L’isola d’oro” del 1913 della Lega Navale di Grado. La coppa «Challenger» (due attraversate dell’Adriatico in minor tempo) viene assegnata all”imbarcazione “Città di Grisolera” del Club santa Margherita con il tempo di 19 ore, 48’, 10”, condotta da Igor Dzin con a bordo il Presidente del C I O Croato Zlatk Matesa. Nella classe Maxi vince “Chica Boba 2000” dell’armatore Rinaldo Gasparini e skipper Michele Cinquepalmi. Premiazioni nello stupendo salone Metaurense di Palazzo Ducale

Maggio 2004 - La 20^ Edizione vede la partecipazione di ben 80 imbarcazioni. Viene effettuata a Rovigno la “Regata del Ventennale” con la partecipazione di 25 imbarcazioni. Vince Amer Sport Too di Andreani Paolo. Sempre per il ventennale, grande festa nel centro città a Rovigno e concorso di disegno per i giovani delle scuole medie del Comune di Pesaro con tema “La vela, il mare e la tua città”. Vengono premiati i disegni più meritevoli alla presenza del Vice Presidente della Lega Navale Italiana Nazionale Amm. Leandro Papa. Per la prima volta in 20 anni, l’edizione 2004 non ha visto la premiazione finale, non essendo stata effettuata la 3^ manche a causa delle avverse condizioni meteo marine. A Rovigno viene premiato il vincitore della 2^ manche, Ziccarelli Edoardo, con l’imbarcazione Moon Shine.

Maggio 2005 - La 21^ Edizione all’insegna del bel tempo per il record di 86 imbarcazioni iscritte. La coppa “Challenger” (due attraversate dell’Adriatico in minor tempo) viene assegnata al maxi Pegaso (Skipper Paolo Montefusco) con a bordo il Presidente della Sezione pesarese Maurizio Mollinelli. Premiazioni nello stupendo salone Metaurense di palazzo Ducale con le massime autorità cittadine e la presenza dell’Ing. Gianfranco Busatti, vicepresidente della Federazione Italiana Vela.

Maggio 2006 - La 22^ Edizione vede la partecipazione di 70 iscritti. La serata di premiazioni della 1^ manche in una tensostruttura vede la partecipazione di circa 500 persone tra velisti e cittadini per un gemellaggio gastronomico tra Pesaro e Rovigno. Vince la 22^ edizione il maxi Moonshine-Bartorelli (skipper Edoardo Ziccarelli - L.N.I. Pesaro). La coppa “Challenger” viene assegnata all’imbarcazione Mucillaginerosa (skipper Renzo Sandrin - Club Santa Margherita Caorle) con il tempo record di 17 ore 19’ 06”. Premiazioni con folto pubblico nel salone di Palazzo Gradari.

Maggio 2007 - La 23^ Edizione all’insegna del bel tempo ed il record di partecipazione di imbarcazioni (85 iscritti più 7 al seguito della regata). Straordinaria partecipazione del Prefetto della Prov. di Pesaro-Urbino Luigi Riccio e del Comandante della Capitaneria di Porto Aurelio Caligiore a bordo di “Maccol” con skipper Paolo Gennari ed il Presidente della L.N.I. Pesarese Giannino Cesarini. Vincitore della 23^ edizione il maxi “Team Italia - Pegaso” del Fano Sailing Team timonato da Massimo Boccolini che si è imposto sul 25 metri “Idrusa” del campione brindisino Paolo Montefusco.

Maggio 2008 - La 24^ Edizione vede la partecipazione record di 105 imbarcazioni (86 per la regata competitiva e 19 per la veleggiata valevole per la “Coppa del Diporto”). Straordinaria la partecipazione di autorità; su imbarcazione pesarese “Maccol”, skipper Paolo Gennari: il Prefetto Luigi Riccio, il Sindaco Luca Ceriscioli, il Comandante della Capitaneria di Porto Aurelio Caligiore, il Colonnello dei Carabinieri Stefano Fedele ed il Presidente della L.N.I. pesarese Giannino Cesarini; su imbarcazione “Città di Rovigno” skipper Damir Peteh, il Sindaco Giovanni Sponza, membri della giunta Comunale Silvio Brunelli, Milan MihoviloviE Petar Macura, Lino KuhariE il Console Italiano a Fiume Fulvio Rustico e il Vice Presidente della Regione Istriana Valerio DrandiE. Vincitore della “Coppa Challenger” (minor tempo impiegato nella doppia attraversata adriatica) lo scafo brindisino “Idrusa”, condotto dallo skipper Paolo Montefusco del C.V. Brindisi, con il tempo di 20 ore 16’ e 14’’.

Maggio 2009 - La 25^ Edizione, all’insegna del bel tempo, ha visto la partecipazione di 94 equipaggi in rappresentanza, come di consuetudine, di svariate nazioni. Il prestigioso traguardo delle nozze d’argento” del 2009 ha visto il trionfo dell’imbarcazione Croata “Shining Umago” (un maxi di mt. 21,20) condotta da Zvan Uros Brecelj che ha vinto la “Coppa Challenger” per il miglior tempo impiegato nella doppia attraversata adriatica (19h 24’ 00’’). A fare gli onori di casa durante la cerimonia di premiazione, alla presenza del Prefetto della Provincia di Pesaro e Urbino, del Comandante di Porto, dei rappresentanti del Comune e della Provincia, il Presidente della sezione pesarese della Lega Navale, Giannino Cesarini.

Maggio 2010 - Ha vinto la 26^ edizione della regata velica d’altura “Sulla rotta dei Trabaccoli” il maxi “Salinigi” di Paolo  Andreani, Presidente di Confindustria Marche, compiendo il “record” della doppia traversata dell’Adriatico in 14h 50’ 29’’.

La regata ha contato la partecipazione di ben 93 equipaggi, una soddisfazione per gli organizzatori della Lega Navale Italiana di Pesaro e del Club Vela Maestral-Ronhill di Rovigno. Novità di questa edizione è stata oltre l’aspetto sportivo, quello turistico, per il flusso di gente proveniente da diverse regioni e la promozione enogastronomica e artigianale della Confartigianato della Provincia di Pesaro e Urbino e della cittadina Istriana di Rovigno e quello culturale, con l’organizzazione della manifestazione musicale “1° Adriatic Jazz Bridge”.

Maggio 2011 – La 27^ edizione della Regata Velica d’Altura “Sulla rotta dei Trabaccoli” ha visto la partecipazione di 69 imbarcazioni. Ha vinto la “Coppa Challenger” per il miglior tempo impiegato nelle due attraversate l’imbarcazione Città di Grisolera, skipper Igor Dzin, con il tempo di 27h 48’ 10’’. L’imbarcazione Moonshine di Edoardo Ziccarelli si è aggiudicata il trofeo messo in palio dall’artista Anna Rosa Basile in ricordo del fratello Antonio, in occasione dei 20 anni dalla sua scomparsa. Hanno riscosso molto successo le promozioni enogastronomiche promosse sia dalla Comunità Turistica di Rovigno che dalla Confartigianato di Pesaro. Le premiazioni si sono svolte presso la sede della L.N.I. alla presenza delle maggiori autorità cittadine.

Maggio 2012 – La 28^ Edizione della regata vede la partecipazione di 80 imbarcazioni provenienti da tutto il bacino dell’Adriatico. Vincitore delle due traversate in minor tempo, “Coppa Challenger – Sulla rotta dei Trabaccoli”, l’imbarcazione “Rocket 1” di Walter Caldonazzi in 20h 03’ 35’’. Novità assoluta la Coppa Challenger “Brandina Cup” per la classe ORC, vinta dall’imbarcazione “My Twins” di Paolo Bartolucci del Club Nautico Pesaro. Le premiazioni come di consueto si sono svolte presso la sede della L.N.I. alla presenza della autorità cittadine.

Maggio 2013 - Partecipano alla 29^ edizione della regata 75 imbarcazioni.

Vince l’imbarcazione Moonshine di Edoardo Ziccarelli che compie le due traversate ottenendo il miglior tempo, 28h 34’ 32’’, mentre si aggiudica il Trofeo Brandina per la classe ORC l’imbarcazione Lucifera di Giovanni Pierini. La regata, sempre più impegnata in ambito culturale e sociale, affianca la Provincia di Pesaro e Urbino nei progetti “Adriamuse” e “Adrimob “, organizzando due mostre sulla marineria tradizionale di Pesaro e di Rovigno e un Meeting Transnazionale fra le due sponde dell’Adriatico e permettendo, attraverso un corso di vela e un’adeguata formazione di 10 educatori, la partecipazione a questa edizione di alcuni ragazzi disabili appartenenti alla Cooperativa Labirinto, con l’imbarcazione Blu Baita di Antonio Di Filippo. La premiazione finale si è svolta presso la sede della L.N.I. alla presenza delle autorità cittadine.

Maggio 2014 - La 30^ edizione vede la partecipazione di 71 imbarcazioni e la vittoria del “Salinigi” di Paolo Andreani. A celebrazione del trentennale è stato pubblicato un libro del Socio Bruno Tamburini dedicato ai “Colori e simboli delle vele pesaresi”; a Palazzo Gradari è stata organizzata una Mostra di Modellismo Navale curata dal Gruppo Modellisti della L.N.I. Pesaro e nell’occasione si è tenuta una conferenza dal titolo “Kiribati, al di là della linea del tempo”. Altro importante avvenimento è stato il gemellaggio fra le scuole “Benussi” di Rovigno e “Olivieri” di Pesaro.

Maggio 2015 - La 31^ edizione vede la partecipazione di 65 imbarcazioni con la vittoria di Salinigi di Paolo Andreani.

Maggio 2016 -  La 32^ edizione della regata “sulla rotta dei trabaccoli”, vede la partecipazione di 51 imbarcazioni. Vince ancora Salinigi di Paolo Andreani.

Maggio 2017 – Rovigno non è disponibile per lavori in corso. Si cambia rotta. La 33^ edizione fa rotta su Pola. Partecipano 42 imbarcazioni. Moonshine vince tuttto: manche Pesaro-Pola, Pulska regata, manche Pola-Pesaro, Coppa challenger.

 

Stampa Email

Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-
Pesaro-Rovigno-2004-303 nuvolo
Pesaro-Rovigno-2004-307 trabaccolo
Pesaro-Rovj-2006-
Pesaro-Rovj-2006-182 imago
Pesaro-Rovj-2006-188 vulgangas vigili del fuoco
Pesaro-Rovj-2006-203 chica magnum
Pesaro-Rovj-2006-236 kocinschy
Pesaro-Rovj-2006-238 spirit of australia
Pesaro-Rovj-2006-245 xxl
Pesaro-Rovj-2006-253 slovenia holiday com
Pesaro-Rovj-2006-
Pesaro-Rovj-2006-
Pesaro-Rovj-2006-330 inseguimento
Pesaro-Rovj-2006-354 navaltecno
Pesaro-Rovj-2006-
Pesaro-Rovj-2006-370 equipaggio
Pesaro-Rovj-2006-
Pesaro-Rovjni baffi a prua
arrivi croazia pesaro rovigno